Astrologia e percorso evolutivo

Comprendere e migliorare la propria vita attraverso
l'oroscopo personale e la consulenza astrologica
Immagine Attualità

Sanremo 2001: aspettando colpi di scena...


Immagine Criticati i cachet (più di un miliardo Raffa, bruscolini i 90 milioni di Megan), Papi e Ceccherini insoddisfatti del loro ruolo, un vero crollo di ascolti, forse i più bassi nella storia del Festival. Si salva qualcosa? Forse, le canzoni. Che non riescono, da sole, a salvare il salvabile. Critiche, pettegolezzi, la nostra classifica, l'opinione dei lettori. Che aspettate a dirci la vostra?

Chi arrivi a Sanremo, e non vi sia prima mai stato, scopre una città che si estende soprattutto per lunghezza. Una città non grande, ma deliziosa, con il suo mare, le viuzze, e gli alberghi. Alberghi ricchissimi, extralusso, ma anche, per fortuna, a prezzi normali. Normali non sono invece i prezzi dei più comuni prodotti da bar, dove un panino, o una confezione di cioccolatini costano anche il doppio rispetto ad altre città. Ma si sa, l'effetto indotto da Sanremo è quello dell'alta stagione. Sanremo, in questi giorni, è un caos. Gente che si accalca intorno all'Ariston, che fa la fila per ore aspettando un VIP che esce dall'albergo, guardie del corpo in ogni dove. Molto ben organizzato il servizio stampa, anche se, da sempre, i contatti più ravvicinati con gli artisti si hanno grazie alle Case Discografiche, che organizzano una sorta di ufficio stampa ufficiale parallelo. I cantanti sono stressati. Si vede anche dalla faccia. Prove, controprove, freddo, nervosismo, contrattempi. Chi vede Sanremo alla tv forse non riesce nemmeno ad immaginarsi la moltitudine umana che la manifestazione si tira dietro. Ma il vero Sanremo è quello che si vede dalla tv. È difficile avere da dire cose non già dette. Ma dato che il punto di vista ha la sua importanza, eccoci qua. Intanto, una dritta: a Sanremo, poco distante dal Teatro Ariston, c'è un locale in cui, per tradizione, passano molti dei cantanti. Quindi, se davvero bramate incontrare i vostri beniamini, fateci un salto. Non faccio nomi, ma qualunque sanremese che si rispetti ve lo saprà indicare. Un Sanremo senza particolari sorprese, quasi piatto. La Carrà incredibilmente sottotono, quasi dimessa. Ha scelto un tono amichevole-confidenziale, con Megan, Ceccherini, Papi, che poco le si addice. Forse emozionata dalla presenza del bel Russell Crowe, ha inanellato una serie di papere, cosa davvero insolita per la Signora delle presentatrici italiane.
Bel Crowe che, come cantante, lascia a desiderare. Infagottato in una giacca-camicia di pelle, simile, di spalle, alla copia magra di John Goodman, con la voce, pallida imitazione di un Bruce Springsteen senza grinta, è l'esempio vivente di come i ricchi e famosi possano fare ciò che vogliono. Il pubblico del Teatro, che, più di quello televisivo, saggia le capacità vocali degli ospiti, non si è fatto però ingannare. Se avesse tentato un terzo pezzo, avrebbe rischiato grosso. Comunque… aspettiamo l'album. A volte le registrazioni in studio fanno miracoli. Il Ceccherini edulcorato della prima sera sta ritrovando la sua dimensione. Se l'escalation continuerà, ne vedremo delle belle. Più addomesticato il buon Papi, cui va riconosciuta una capacità di adattamento fuori dal comune, che non gli impedisce di mantenere la sua personalità e la spontaneità che è caratteristica. Megan non ci ha rivelato nulla di nuovo. Pare trovarsi a suo agio nel ruolo di bellezza da mettere in mostra, e sopporta di buon grado anche le esternazioni di Ceccherini sulle sue puppe.
Immagine Ma veniamo ad Eminem. Quello che ci chiediamo è: perché Eminem? Perché adesso va di moda? Per far temere chissà quale imprevisto? Addomesticato anche lui, ha proposto brani in cui i testi ben poco avevano di sconvolgente. E sfido qualunque italiano che sa la cava appena con l'inglese scolastico, a capire quello che diceva. La reazione del pubblico, freddina, ha dimostrato che la scelta non è stata azzeccata. Né per la manifestazione, il cui zoccolo duro non è certo il target di riferimento di Eminem, né per i gusti musicali italiani. Ha rappresentato un'"americanata". Ma, almeno nella musica, ci piacciono ancora le cose di casa nostra. A volte, un po' di modernità non guasta. I risultati ottenuti dai Sottotono, parziali, non rendono merito ad un gruppo italiano che sa fare rap in modo originale, e che non ha nulla da invidiare ad Eminem. Forse la Carrà ci ha raccontato la storia della sua infanzia come spiegazione freudiana della rabbia che canta? Sono solo parole, dice lo stesso Eminem, non ascoltatele? Un modo facile per allontanarsi dalle proprie responsabilità. L'esaltazione della violenza e dell'intolleranza lasciano sempre il segno. Che sia intolleranza contro i gay, o contro chiunque altro, non c'è giustificazione. E ci stupiscono i gay di casa nostra, cui è bastata l'esibizione di Elton John a fianco del rapper per abbandonare ogni rivendicazione. Aggiornamento alle ore 16 del 28 febbraio. Nella classifica parziale, soltanto Giorgia ha messo d'accordo la giuria di qualità e quella dei "consumatori" di dischi. Prima. Che si sono trovati d'accordo anche sull'ultimo-penultimo: Gianni Bella. Molto diversi, invece, i giudizi sugli altri artisti. Stupisce il fatto che la giuria di qualità abbia premiato la musica tradizionale (Sottotono e Paola Turci tra gli ultimi), a discapito di quella più innovativa. Che dipenda dall'età dei giudici? Le due giurie, lo ricordiamo, concorrono in egual misura a stabilire la classifica finale, al 33,3%, ma manca ancora la giuria demoscopica. Percui, tutto da vedere. La canzone di Paola Turci, molto "consolese", è comunque molto attraente. Bravo anche Zarrillo, sempre più malinconico. Genny B., invece, ha portato a Sanremo un brano che non esalta a pieno la sua potenza vocale. La mia classifica, che non tiene conto delle esibizioni, ma dei miei gusti musicali. Se dovessi pubblicare una classifica nazional-popolare, direi:
prima Giorgia, seconda Elisa, terza Paola Turci. Nella mia classifica, metterei al primo posto Anna Oxa, che ha avuto il coraggio di osannare sonorità davvero alternative, con una mise-en-scène spettacolare. Al secondo posto, Fabio Concato, che è da sempre uno dei miei cantanti preferiti, anche se il tono troppo intimista di "Ciao Ninin" non lo aiuterà nello scalare la classifica. Al terzo posto i Sottotono, onore alla capacità di parlare ai giovani anche senza osannare la violenza (anche se, all'atto pratico, non se la sono cavata altrettanto bene). Al quarto Giorgia, la canzone è bellissima, le bravissima. Ma un po' troppo fredda, e questo è l'unico difetto che le riconosciamo. Al quinto posto Paola Turci, che forse sta rivelando la sua vera identità. Al sesto, Zarrillo, artista di grande talento, forse troppo pronto a ripiegarsi su se stesso. Al settimo, i Matia Bazar: una voce, quella di Silvia Mezzanotte, che sa non far rimpiangere la grande Antonella Ruggiero. Brava Elisa, ottavo posto, che preferiamo però nei suoi panni originali. La classifica finisce qui, perché gli altri pezzi non li ho ascoltati con attenzione. Immagine
E adesso un quiz: chi è la giovinetta nella foto? Era il 1995, quando questa giovane artista si affacciò sul palcoscenico sanremese. E da lì, di strada ne ha fatta molta. Nell'altra metà delle foto, adeguatamente eliminata, ci sono io. L'occasione, un'intervista. Infine, Napster. Gigi D'Alessio ha lanciato l'allarme dalla prima sera ("Siamo già su Napster, meno male che io ho sbagliato un pezzo, così hanno la versione sbagliata"). Ed un nostro lettore ci informa. Intanto, un saluto a tutti. E scrivete. Raccontate il "vostro" Sanremo.

"Ciao, mi chiamo Enzo. Volevo dire che il popolo di Napster rende giustizia ai Sottotono. Sono loro sicuramente i più scaricati. E poi vorrei dire a chi ce l'ha con Napster che non sanno quello che dicono. Napster non impedisce di comprare dischi, anzi. Ti permette di sentirti ancora più vicino ai tuoi cantanti. Perché, se un cantante ti piace, il CD te lo compri di sicuro. Dai-dai bye bye"

"Alex, sei bellissimo. Spero che vinci tu". Cri

"Di Sanremo mi piace tutto, meno: la Carrà, Chiambretti, i vestiti della Carrà con le spalline di Mazinga, i Bluvertigo, il dopofestival". Appy74

"A guardare questo Sanremo mi è venuto sonno. Mille volte meglio Fazio. E poi gli ospiti fanno schifo. Abbasso Sanremo". Claudio

"Giorgia, sei divina, bellissima, bravissima, vincerai tu". Rosy

Sanremo Link:
www.repubblica.it
www.virgilio.it
www.grandefestival.it


Trovi tutte le notizie di attualità, costume, società, sondaggi, in Archivio 1 "Oltre la notizia", Sezione "Attualità", oppure effettua direttamente sul sito la ricerca di ciò che ti interessa.
Inizio pagina           Chi siamo               Copyright               Cookie Policy               Privacy               P.I. 01248200535
Immagine - Scegli il miglior Hosting Scegli il miglior Hosting
Il miglior servizio di hosting è quello di SiteGround. Lo abbiamo provato per te: un servizio solido, sicuro, affidabile, le tecnologie più aggiornate, assistenza sempre a tua disposizione e prezzi imbattibili. Leggi la nostra recensione:
- Perché scegliere l'hosting di SiteGround, pro e contro
Un'offerta speciale tutta per te. Approfittane, un'occasione unica! Clicca sul link: - scopri le offerte riservate, SiteGround, vai al sito
Immagine - Emozioni e PNL, diventare padroni del nostro destino Counseling on line: risolvi i tuoi problemi, realizza la tua vita
Counseling grafologico pedagogico evolutivo®, per realizzare noi stessi al 100%. Metodo fondato dalla dr.ssa Annarosa Pacini
Avere successo e vivere con soddisfazione la tua vita dipende da te. Dalla coppia alla famiglia, dal lavoro allo studio: scopri come fare per avere la vita che vuoi. Disponibile anche in modalità on line via Skype.
Leggi le testimonianze di chi lo ha provato in prima persona

Immagine - Grafologia evolutiva®, evolvi la tua vita, vai al sito Grafologia evolutiva, evolvi la tua vita Strumenti e metodi per star bene con noi stessi e con gli altri
Webinar, corsi, counseling, counseling on line, video, podcast, audiobook, ebook

Immagine - Comunicare per essere® podcast Comunicare per essere® podcast
Un podcast dedicato alla comunicazione e
alle relazioni interpersonali, in ogni ambito
della nostra vita
Tutte le puntate.
L'iscrizione è gratuita. Iscriviti immagine

Immagine - Miagrafologia.com, sito dedidcato alla grafologia Miagrafologia.com, la grafologia e le sue applicazioni
La consulenza grafologica in ambito giudiziario; relazioni, studio, lavoro; il gesto grafico.
Il counseling grafologico pedagogico evolutivo® per l'evoluzione e la formazione personale ad ogni età. Approfondimenti e focus.

Immagine - Amore, lavoro, famiglia: dall'astrologia  le risposte alle tue domande Amore, lavoro, famiglia: dall'astrologia le risposte alle tue domande
Consulenza astrologica on line sui punti fondamentali dell'oroscopo personale. Riflessioni e spunti per un percorso di crescita individuale
Un esperto a tua disposizione per sondare attraverso l'indagine astrologica l'universo che c'è dentro di te. Aria, Acqua, Terra, Fuoco, Case e Pianeti, Segno di nascita e Ascendente: consulenza astrologica on line sull'oroscopo del tuo tema natale. Scopri i segreti della tua Carta del Cielo.
Immagine - MusicAstrologia - focalizza le tue energie, libera la tua forza interiore, rafforza il tuo equilibrio - vai al sito MusicAstrologia: libera la tua forza interiore
Astrologia, musica e archetipi universali, ritmi e melodie in sintonia con i simboli e i messaggi astrologici
Essere se stessi fino in fondo vuol dire avere il coraggio di guardarsi dentro. Karma, spirito, materia, pensiero, sono parole vuote se non permettiamo a noi stessi di conoscerci. Noi siamo più di quello che crediamo di essere. MusicAstrologia, lasciati ispirare.
Immagine - Informavideo, video professionali per il web - Vai al sito Informavideo®, video professionali informativi per il web
Video professionali per i professionisti e gli imprenditori, pensati per il web
Professionisti, imprenditori, organizzazioni: se la qualità e il valore dei tuoi servizi e dei tuoi prodotti è ciò che ti distingue, Informavideo è ciò che fa per te. Informa con un video breve, efficace, interessante.