Astrologia e percorso evolutivo

Comprendere e migliorare la propria vita attraverso
l'oroscopo personale e la consulenza astrologica
Immagine Attualità

La salute del mondo: i pericoli, i rimedi


Immagine Studiando la storia possiamo vedere come l'evoluzione umana abbia compiuto una crescita accelerata in questi ultimi centocinquanta anni. Ma l'applicazione delle conquiste tecnologiche e scientifiche non sempre è stata corretta, e così l'umanità si trova a dover affrontare una serie di nuovi problemi, come quelli ambientali, di integrazione razziale, di gestione di sistemi più complessi. La salute del mondo è anche la salute degli uomini. Riconoscerlo è il primo passo per cambiare le cose. Quali i rischi, e quali le possibilità per risolvere i problemi della Terra.

Studiando la storia possiamo vedere come l'evoluzione umana abbia compiuto una crescita accelerata in questi ultimi centocinquant'anni. Grazie agli straordinari sviluppi nella tecnica, nell'industria, nella scienza, nelle comunicazioni, nei trasporti, sono crollate tante utopie. Pensiamo ai racconti di Verne: andare sulla luna o sotto i mari, produrre energia da fonti diverse dal carbone, sembravano proprio utopie fino a non molto tempo fa. L'uomo di oggi ha molto più potere nelle sue mani rispetto alle epoche passate, le sue decisioni possono influenzare altri uomini, contemporanei e futuri, intere città, anche tutta la terra. L'applicazione delle conquiste tecnologiche e scientifiche non sempre è stata corretta e così l'umanità si trova a dover affrontare una serie di nuovi problemi, come quelli ambientali, di integrazione razziale, di gestione di sistemi sempre più complessi. Siamo arrivati a situazioni paradossali in cui l'uomo può non controllare certe situazioni da lui originarie. Assistiamo per esempio alla distruzione degli ecosistemi ed alla modificazione degli equilibri climatici ed atmosferici, senza che la tecnologia e la scienza si evolvano allo stesso ritmo per poter evitare o attenuare certi effetti. Un esempio significativo è quello della progressiva diminuzione dell'ozono, causato dall'immissione nell'atmosfera di sostanze nocive le cui conseguenze erano conosciute da anni. Non siamo in grado di ricostruire lo strato di ozono originario. La natura provvederà con i suoi tempi ed i suoi ritmi.
Negli anni '70 nasceva la teoria di "Gaia", con la quale l'americano Lovelock paragona l'ecosistema terrestre a un unico grande organismo vivente, sensibile alle ferite inferte in qualsiasi regione del pianeta. Negli anni '90 lo scienziato Ervin Laszlo ha fondato il Club di Budapest, a cui aderiscono studiosi e artisti di tutto il mondo per aiutare l'uomo di oggi ad acquistare una coscienza planetaria. La terra è un organismo vivente che non può parlare, ma che reagisce, che sta dicendo all'uomo: "Guarda che mi stai stressando…" Le sempre più frequenti anomalie climatiche, l'innalzamento della temperatura media atmosferica e delle acque (la "febbre" che sta salendo), lo scioglimento dei ghiacci, la desertificazione, possono essere interpretati come la risposta allo sfruttamento sconsiderato delle risorse terrestri. L'ambiente troverà sicuramente un altro equilibrio, come è sempre successo in passato dopo catastrofi naturali provenienti dallo spazio. Sono le condizioni di vita per l'uomo sulla terra che possono diventare critiche, non per Gaia nel suo complesso, che sopravviverà comunque.
Il carico imposto all'ambiente nella sua globalità è dato dal prodotto di tre fattori: numero degli abitanti, quantità di risorse usate, inquinamento prodotto (comunque i rifiuti).
La crescita demografica è associata all'aumento delle esigenze e dei consumi pro-capite che elevano anche il terzo fattore, quello dei rifiuti e dell'inquinamento. Essendo già visibili gli effetti dello stress globale del nostro pianeta nel suo insieme, è evidente che il carico sta ormai per raggiungere un valore critico, producendo contraccolpi non solo sulla biosfera, ma anche nell'economia, nella società, nei sistemi politici. Gli scienziati parlano proprio di sindrome da stress globale. Immagine Attualmente la popolazione cresce ad un ritmo di circa 80 milioni l'anno. Su dieci bambini che nascono, due sono indiani. Una persona ogni tre vive in una grande città e se la tendenza si manterrà costante, nel 2025 saranno due su tre. Questo comporta l'esistenza di una trentina di megalopoli con oltre 8 milioni di abitanti e oltre 500 città con oltre 1 milione di abitanti.
I consumi pro-capite sono in aumento e di conseguenza cresce l'impatto sulla biosfera. La pubblicità si concentra sulla stimolazione di falsi bisogni per cui si è creato un effimero mercato di prodotti internazionali, che ha ribaltato completamente la situazione rispetto a pochi decenni fa. Questo mercato "drogato" ha modificato usi e costumi di intere popolazioni che hanno abbandonato le risorse locali a buon mercato proponendo beni materiali e tecnologie importanti ad altissimo costo, generando un turbinio di problemi relativi all'occupazione, ai trasporti, ai rifiuti, alla legge della domanda e della offerta, aumentando in maniera progressiva il divario fra ricchi e poveri sul pianeta.
I governi del mondo spendono circa mille miliardi di dollari all'anno per armamenti e destinano soltanto una frazione irrisoria al mantenimento di un ambiente sano e adatto a tutta l'umanità.
La perdita di ossigeno atmosferico è dovuta alla combustione di petrolio, gas e carbone, alla deforestazione agli incendi e all'avvelenamento del plancton vegetale marino, danneggiato dai prodotti petroliferi che si distribuiscono sull'acqua impedendo la traspirazione, nonché dai raggi ultravioletti (UV) che oltrepassando la pellicola di ozono molto ridotta in alta quota "bruciano" il plancton. Il consumo di acqua potabile, triplicato rispetto al 1950, causa l'abbassamento delle falde freatiche perché i ritmi di estrazione superano quelli necessari alla ricerca delle riserve (debito idrico).
La distribuzione delle foreste per acquisire terreni da dedicare all'agricoltura e al pascolo, alla produzione di carta, a insediamenti urbani e alla viabilità, pari a 14 milioni di ettari l'anno, equivalenti circa alla superficie della Grecia, e per incendi (il 2000 è stato un anno terribile per incendi nei cinque continenti), è motivo di forti preoccupazioni per i contraccolpi sul clima, sulla produzione di ossigeno, sulla estinzione di massa delle specie animali e vegetali. Ogni giorno si estinguono un centinaio o più di specie viventi. Secondo i dati, il presente tasso di estinzione di piante e animali è comparabile a quello della catastrofe che causò la scomparsa dei dinosauri. Prima che l'uomo apparisse sulla scena, il tasso medio di estinzione per le specie di mammiferi era una ogni 400 anni. Mentre nel 1990 si stimò che circa 58 specie di mammiferi erano scomparse negli ultimi 400 anni. Circa il 25% di tutte le specie (4.355) di mammiferi sono oggi minacciate. Inquinamento e rifiuti. Durante l'attuale periodo (circa 11-12.000 anni) la composizione chimica dell'atmosfera sembra essersi mantenuta relativamente stabile, con circa 280 parti CO2 per milione. In seguito al massiccio uso dei combustibili fossili (petrolio, carbone, gas naturali), agli incendi boschivi, alle deforestazioni, la CO2 supera 350 parti per milione. Il notevole utilizzo dei combustibili fossili è dovuto al loro impiego per la produzione di energia elettrica, in molti processi industriali, negli impianti di riscaldamento, all'attuale modello di mobilità centrato su veicoli a combustione (responsabile di almeno un decimo della produzione di CO2 totale). Questo comporta un innalzamento della temperatura media atmosferica e delle acque. A questi livelli sono minacciate la salute fisica (diffusione della malaria e di altre malattie tropicali) e la disponibilità globale di cibo (diminuzione della produzione agricola mondiale per le anomalie climatiche e per l'avanzamento della desertificazione). Il riscaldamento globale dell'aria e delle acque (con la distribuzione delle barriere coralline in atto) non è un processo graduale e ben distribuito, ma una sommatoria di effetti di riscaldamento e di raffreddamento nelle diverse parti della terra con fenomeni climatici violenti ed estesi. Aumentare la temperatura della terra vuol dire fornire energia a cicloni, tornando, uragani, ecc.
Per quanto riguarda i rifiuti ogni anno produciamo oltre 1 miliardo di tonnellate di rifiuti industriali, di cui alcuni molto tossici, come l'arsenico ed il cadmio. In Italia accumuliamo oltre 30 milioni di tonnellate l'anno di rifiuti solidi. Nell'aria, nell'acqua, nel suolo circolano decine di migliaia di componenti chimici che la natura non riesce a neutralizzare.
Sono passati nove anni dal Summit Mondiale della terra. È tempo di bilanci, nonché di nuove intese internazionali, vincolanti e sanzionatorie, da attuare secondo calendari prestabili.
Immagine STRATEGIA DI SCELTA
Fra noi occidentali, collocati nelle zone della terra più sviluppate, ma con un'economia che non dà più sicurezza e non crea più nuovi posti di lavoro una domanda comincia a insinuarsi: "Che valore ha il denaro?". Per coloro che giocano a Monopoli con soldi veri, cioè finanzieri, lobbies, multinazionali, trust, mafie, centri occulti, ecc., il denaro è vita, arma di pressione, un dio da servire. Per coloro che vivono nei paesi poveri, ovvero per i quattro quinti della popolazione mondiale, il denaro è un mezzo di scambio per sopravvivere. Si lotta per vivere, non per il denaro. Per un quinto della popolazione mondiale, quella che vive nei paesi più sviluppati, il denaro è necessario per la "sicurezza" sociale: per sentirsi sicuri, potersi curare, farsi polizze assicurative, essere tutelati legalmente, difendersi, per essere rispettati per potersi divertire, viaggiare, ecc. Per "essere" bisogna "avere". Chi non ha soldi non "ha" niente e non "è" niente. Diventa più importante l'utile, il denaro, piuttosto che il lavoro.
Si arriva a degli estremi, come in Italia, dove le ultime finanziarie fanno conto sulle lotterie per rimediare in parte al deficit pubblico.
In questa logica ci sono però elementi destabilizzanti. Il denaro, inteso come profitto e ricercato a oltranza, senza considerare la qualità della vita, la salvaguardia dell'ambiente e delle generazioni future, non è più garanzia di sicurezza. Da queste incertezze, crisi e paure, può balenare un'altra domanda: "È eticamente accettabile fare fortuna senza lavorare, per pura speculazione, fare i soldi con i soldi?". È possibile impostare un nuovo ordine economico?
La moderazione dei consumi, l'eliminazione degli sprechi e del superfluo, il risparmio energetico, rappresentano scelte imposte dalla crisi economica e ambientale, ma anche decisioni etiche. La condivisione volontaria delle risorse fra le nazioni è cosa più grande del livellamento delle ricchezze, perché il livellamento deve essere imposto dall'esterno, mentre la divisione è una scelta libera e consapevole. Sarà molto probabilmente il frutto di un nuovo senso della solidarietà internazionale conseguente ai problemi universali ormai sotto gli occhi di tutti. In questa visione si può concepire e adottare la condivisione delle idee, delle scoperte e dei brevetti, che non sono proprietà, ma beni di tutta l'umanità.
Immagine LA REGOLA AUREA
L'unità si costruisce sui valori. Il dialogo interreligioso per la pace e lo sviluppo dell'umanità è uno dei fenomeni più straordinari e luminosi della nostra epoca. La maggioranza dei cittadini del mondo sono credenti, disposti ormai a credere in un unico Dio per tutta l'umanità, anche se chiamato con nomi diversi. Le religioni possono giocare un ruolo chiave nel campo educativo e nel rispetto del prossimo. "La regola aurea" è un insegnamento etico universale ed eterno, che è stato dato in ogni epoca e in ogni continente:
Induismo: "Ecco la somma della vera onestà: tratta gli altri come vorresti essere trattato tu stesso. Non fare al tuo vicino ciò che non vorresti che egli poi rifacesse a te" (Mahabarata).
Confucianesimo: "Sicuramente questo è il massimo della bontà: non fare agli altri ciò che non vorresti che essi facessero a te" (Analetti, XV, 23).
Buddismo: "Non ferire gli altri in modi quali anche tu ti sentiresti ferito" (Udana - Varqua, 5:18).
Ebraismo: "Quello che ti è odioso, non farlo al tuo prossimo. Questa è tutta la Legge, il resto è solo commento" (Il Talmud, Shabbat, 31 a).
Cristianesimo: "Ciò che volete che gli uomini facciano a voi, anche voi fatelo a loro" (Luca 6:31).
Islám: "Non è credente un uomo finché non desidera per suo fratello quello che desidera per se stesso" (Sunnah).
Fede Bahá'ì: "Benedetto chi preferisce a sé il fratello" (Tavole di Bahà'u'lláh, pag. 66).
È oggi importante riconoscere che esiste un'umanità unica e non più divisibile.
La qualità della vita sull'astronave terra è condizionata dall'adozione della "regola aurea" che consiste nel rispettare il prossimo. Il "prossimo" è il cittadino del mondo, residente a qualsiasi latitudine e longitudine, contemporaneo o appartenente alle generazioni future.
(Si ringrazia Carlo Coronato per la pubblicazione, da cui questa sintesi è liberamente tratta. Il testo è tratto dal libro "Armonia tra Ambiente e Sviluppo del Terzo Millennio", di Marco Bresci e Carlo Coronato, con prefazione di Ervin Laszlo, edito dalla Casa Editrice Bahà'i, pubblicato nel giugno 2001. Per informazioni: 0564 22164).

Altro su questo argomento:
Immagine Clima, il futuro che ci aspetta
Immagine Rifiuti: differenziare si può


Trovi tutte le notizie di attualità, costume, società, sondaggi, in Archivio 1 "Oltre la notizia", Sezione "Attualità", oppure effettua direttamente sul sito la ricerca di ciò che ti interessa.
Inizio pagina           Chi siamo               Copyright               Cookie Policy               Privacy               P.I. 01248200535
Immagine - Scegli il miglior Hosting Scegli il miglior Hosting
Il miglior servizio di hosting è quello di SiteGround. Lo abbiamo provato per te: un servizio solido, sicuro, affidabile, le tecnologie più aggiornate, assistenza sempre a tua disposizione e prezzi imbattibili. Leggi la nostra recensione:
- Perché scegliere l'hosting di SiteGround, pro e contro
Un'offerta speciale tutta per te. Approfittane, un'occasione unica! Clicca sul link: - scopri le offerte riservate, SiteGround, vai al sito
Immagine - Emozioni e PNL, diventare padroni del nostro destino Counseling on line: risolvi i tuoi problemi, realizza la tua vita
Counseling grafologico pedagogico evolutivo®, per realizzare noi stessi al 100%. Metodo fondato dalla dr.ssa Annarosa Pacini
Avere successo e vivere con soddisfazione la tua vita dipende da te. Dalla coppia alla famiglia, dal lavoro allo studio: scopri come fare per avere la vita che vuoi. Disponibile anche in modalità on line via Skype.
Leggi le testimonianze di chi lo ha provato in prima persona

Immagine - Grafologia evolutiva®, evolvi la tua vita, vai al sito Grafologia evolutiva, evolvi la tua vita Strumenti e metodi per star bene con noi stessi e con gli altri
Webinar, corsi, counseling, counseling on line, video, podcast, audiobook, ebook

Immagine - Comunicare per essere® podcast Comunicare per essere® podcast
Un podcast dedicato alla comunicazione e
alle relazioni interpersonali, in ogni ambito
della nostra vita
Tutte le puntate.
L'iscrizione è gratuita. Iscriviti immagine

Immagine - Miagrafologia.com, sito dedidcato alla grafologia Miagrafologia.com, la grafologia e le sue applicazioni
La consulenza grafologica in ambito giudiziario; relazioni, studio, lavoro; il gesto grafico.
Il counseling grafologico pedagogico evolutivo® per l'evoluzione e la formazione personale ad ogni età. Approfondimenti e focus.

Immagine - Amore, lavoro, famiglia: dall'astrologia  le risposte alle tue domande Amore, lavoro, famiglia: dall'astrologia le risposte alle tue domande
Consulenza astrologica on line sui punti fondamentali dell'oroscopo personale. Riflessioni e spunti per un percorso di crescita individuale
Un esperto a tua disposizione per sondare attraverso l'indagine astrologica l'universo che c'è dentro di te. Aria, Acqua, Terra, Fuoco, Case e Pianeti, Segno di nascita e Ascendente: consulenza astrologica on line sull'oroscopo del tuo tema natale. Scopri i segreti della tua Carta del Cielo.
Immagine - MusicAstrologia - focalizza le tue energie, libera la tua forza interiore, rafforza il tuo equilibrio - vai al sito MusicAstrologia: libera la tua forza interiore
Astrologia, musica e archetipi universali, ritmi e melodie in sintonia con i simboli e i messaggi astrologici
Essere se stessi fino in fondo vuol dire avere il coraggio di guardarsi dentro. Karma, spirito, materia, pensiero, sono parole vuote se non permettiamo a noi stessi di conoscerci. Noi siamo più di quello che crediamo di essere. MusicAstrologia, lasciati ispirare.
Immagine - Informavideo, video professionali per il web - Vai al sito Informavideo®, video professionali informativi per il web
Video professionali per i professionisti e gli imprenditori, pensati per il web
Professionisti, imprenditori, organizzazioni: se la qualità e il valore dei tuoi servizi e dei tuoi prodotti è ciò che ti distingue, Informavideo è ciò che fa per te. Informa con un video breve, efficace, interessante.