Astrologia e percorso evolutivo

Comprendere e migliorare la propria vita attraverso
l'oroscopo personale e la consulenza astrologica
Immagine Attualità

Italiani: i padri più vecchi del mondo

Immagine Uno studio dell’Istat indaga sulla storia coniugale e riproduttiva vista dalla parte degli uomini. Si scopre così che gli italiani sono i più “vecchi” a diventare papà. E che le attenzioni della mamma non facilitano la voglia di collaborare alle faccende domestiche.

In Francia, Inghilterra, e in larga parte dei paesi occidentali, all’età di 25 anni la maggioranza dei giovani ha già lasciato la casa dei genitori. Viceversa, in Italia, nella classe d’età 25-29 la grande maggioranza dei giovani in Italia coabita ancora con mamma e papà. Nella fascia 30-34 anni vive ancora con i genitori circa il 40% degli uomini e circa il 20% delle donne.
Il percorso di transizione allo stato adulto più comune in Italia è quello di permanenza nella casa dei genitori fino ai trent’anni ed uscita direttamente per matrimonio. Se da un lato percorsi di transizione alla vita adulta più tradizionali rendono più stabile e solida la condizione di paternità italiana rispetto agli altri paesi, dall’altro il passaggio tardivo e diretto dalle cure della madre a quelle della moglie senza fasi intermedie di vita da single o condivisione con coetanei di un appartamento potrebbe non favorire negli uomini in Italia la maturazione di un atteggiamento collaborativo nei riguardi degli impegni domestici.
I profondi cambiamenti culturali a cui si è assistito nel corso del dopoguerra hanno reso possibile il raggiungimento di livelli di istruzione via via più elevati, soprattutto per le donne. Ciò ha contribuito alla formazione di coppie con la stessa età e lo stesso titolo di studio, ma anche a un aumento delle coppie nelle quali lei è più matura o più istruita di lui.
La quota di donne con istruzione superiore a quella dello sposo è più che raddoppiata negli ultimi trent’anni (passando da meno del 10% per i matrimoni celebrati a fine anni ’60, a circa il 22% attuale), mentre è diminuita nettamente la situazione nella quale lui ha titolo di studio di livello superiore (da 18% a 14%). Tale condizione è destinata a diventare ancor più comune data la maggiore scolarizzazione femminile, rispetto a quella maschile, nelle generazioni più recenti.
Rimane da capire perché la riduzione del gap culturale e per età tra partner sembri aver avuto finora così scarso impatto sui rapporti di genere all’interno della coppia, ed in particolare sulla condivisione degli impegni domestici e delle attività di cura. La risposta si deve forse al paradosso che, nonostante le donne siano mediamente più istruite dei loro mariti, per vari motivi conta di gran lunga più il lavoro del marito. La carenza di politiche di conciliazione tra famiglia e lavoro tendono quindi a penalizzare, in presenza di figli, da una parte, la realizzazione professionale femminile e ad incentivare, dall’altra, un maggior impegno lavorativo maschile per il mercato.
L’età mediana al primo figlio per gli uomini nati nella prima metà degli anni ’60 supera invece i 33 anni, ed è aumentata di circa 3,5 anni rispetto ai nati ad inizio anni ’50. Si tratta di livelli che risultano in assoluto i più elevati rispetto a qualsiasi altro paese, per quanto consentano di dirci i dati parziali disponibili (sono ad esempio inferiori ai 31 anni i valori di Spagna, Francia e Finlandia).
La conseguenza di tutto ciò è che gli uomini in Italia tendono a fare meno figli ed in età più avanzata rispetto al resto dei paesi occidentali. Ne deriva anche che la distanza tra padri e figli in termini di età risulta sempre più ampia in una società nella quale i cambiamenti sono, invece, sempre più rapidi e si confrontano esperienze di generazioni nate e socializzate in epoche sempre più lontane. Si tratta di un altro elemento importante delle trasformazioni sociali in atto nella società italiana.
Continuano a ricadere sulla donna oltre i tre quarti del tempo complessivamente dedicato dalla coppia al lavoro familiare (78,3%).
La partecipazione dei padri alla gestione della vita familiare misurata in termini di tempo mediamente dedicato alle attività di lavoro familiare si attesta, nelle coppie con figli in cui l’uomo ha tra i 25 e i 44 anni, su 1h42’; la differenza rispetto a quanti non hanno figli è di meno di mezz’ora (24 minuti).
L’organizzazione della vita quotidiana dei padri non subisce quindi grandi modifiche a seguito della nascita dei figli. Nel passare da 1 a 2 figli i padri incrementano il lavoro familiare di 4 minuti e da 2 a 3 figli di altri 3 minuti.
Partecipano di più i padri con un più elevato titolo di studio (dedicano al lavoro familiare 1h13’ i padri con al più la licenza elementare contro 1h47’ di quanti hanno conseguito la laurea), i lavoratori dipendenti (1h53’ contro 1h14’ dei lavoratori autonomi), quelli che hanno la partner occupata (1h55’ contro 1h31’ nel caso in cui la donna sia casalinga).
Infine, se il numero di figli non modifica in maniera significativa il contributo dei padri al lavoro familiare, il discorso è diverso considerando l’età e il sesso del figlio. Un figlio piccolo, infatti, induce anche i padri ad essere più presenti nella vita familiare: in presenza di un figlio minore di 6 anni, i padri dedicano al lavoro familiare mediamente ben 52 minuti al giorno in più rispetto a quanti hanno un figlio di età compresa tra 11 e 13 anni (1h56’ contro 1h04’). Infine un dato curioso, emerso anche in altre ricerche internazionali, riguarda l’impatto del sesso dei figli sul coinvolgimento paterno. I padri di figli solo maschi dedicano al lavoro familiare 12 minuti di tempo in più dei padri solo di figlie femmine. Le variazioni riguardano essenzialmente il lavoro di cura. Anche il numero di padri effettivamente coinvolti nel lavoro familiare è più elevato in presenza di soli figli maschi: l’81,6% contro il 77,1%.
I dati analizzati a partire dall’indagine sull’uso del tempo confermano ciò che già si evidenziava nell’indagine del 1998: l’impegno dei padri aumentava in presenza di un titolo di studio più alto, di un orario di lavoro più contenuto e nel caso in cui la donna lavorava. La presenza di aiuti esterni alla famiglia, retribuiti e non, non sostituiva le cure paterne, anzi laddove c’erano aiuti esterni anche i padri sembravano più propensi a collaborare. Ciò significa che probabilmente gli aiuti esterni sono essenzialmente sostitutivi del tempo materno, la madre che lavora cioè lascia libera una certa quota di attività di cura che viene fornita da più soggetti, tra cui anche il padre.

Per saperne di più: ISTAT




Trovi tutte le notizie di attualità, costume, società, sondaggi, in Archivio 1 "Oltre la notizia", Sezione "Attualità", oppure effettua direttamente sul sito la ricerca di ciò che ti interessa.
Inizio pagina           Chi siamo               Copyright               Cookie Policy               Privacy               P.I. 01248200535
Immagine - Scegli il miglior Hosting Scegli il miglior Hosting
Il miglior servizio di hosting è quello di SiteGround. Lo abbiamo provato per te: un servizio solido, sicuro, affidabile, le tecnologie più aggiornate, assistenza sempre a tua disposizione e prezzi imbattibili. Leggi la nostra recensione:
- Perché scegliere l'hosting di SiteGround, pro e contro
Un'offerta speciale tutta per te. Approfittane, un'occasione unica! Clicca sul link: - scopri le offerte riservate, SiteGround, vai al sito
Immagine - Emozioni e PNL, diventare padroni del nostro destino Counseling on line: risolvi i tuoi problemi, realizza la tua vita
Counseling grafologico pedagogico evolutivo®, per realizzare noi stessi al 100%. Metodo fondato dalla dr.ssa Annarosa Pacini
Avere successo e vivere con soddisfazione la tua vita dipende da te. Dalla coppia alla famiglia, dal lavoro allo studio: scopri come fare per avere la vita che vuoi. Disponibile anche in modalità on line via Skype.
Leggi le testimonianze di chi lo ha provato in prima persona

Immagine - Grafologia evolutiva®, evolvi la tua vita, vai al sito Grafologia evolutiva, evolvi la tua vita Strumenti e metodi per star bene con noi stessi e con gli altri
Webinar, corsi, counseling, counseling on line, video, podcast, audiobook, ebook

Immagine - Comunicare per essere® podcast Comunicare per essere® podcast
Un podcast dedicato alla comunicazione e
alle relazioni interpersonali, in ogni ambito
della nostra vita
Tutte le puntate.
L'iscrizione è gratuita. Iscriviti immagine

Immagine - Miagrafologia.com, sito dedidcato alla grafologia Miagrafologia.com, la grafologia e le sue applicazioni
La consulenza grafologica in ambito giudiziario; relazioni, studio, lavoro; il gesto grafico.
Il counseling grafologico pedagogico evolutivo® per l'evoluzione e la formazione personale ad ogni età. Approfondimenti e focus.

Immagine - Amore, lavoro, famiglia: dall'astrologia  le risposte alle tue domande Amore, lavoro, famiglia: dall'astrologia le risposte alle tue domande
Consulenza astrologica on line sui punti fondamentali dell'oroscopo personale. Riflessioni e spunti per un percorso di crescita individuale
Un esperto a tua disposizione per sondare attraverso l'indagine astrologica l'universo che c'è dentro di te. Aria, Acqua, Terra, Fuoco, Case e Pianeti, Segno di nascita e Ascendente: consulenza astrologica on line sull'oroscopo del tuo tema natale. Scopri i segreti della tua Carta del Cielo.
Immagine - MusicAstrologia - focalizza le tue energie, libera la tua forza interiore, rafforza il tuo equilibrio - vai al sito MusicAstrologia: libera la tua forza interiore
Astrologia, musica e archetipi universali, ritmi e melodie in sintonia con i simboli e i messaggi astrologici
Essere se stessi fino in fondo vuol dire avere il coraggio di guardarsi dentro. Karma, spirito, materia, pensiero, sono parole vuote se non permettiamo a noi stessi di conoscerci. Noi siamo più di quello che crediamo di essere. MusicAstrologia, lasciati ispirare.
Immagine - Informavideo, video professionali per il web - Vai al sito Informavideo®, video professionali informativi per il web
Video professionali per i professionisti e gli imprenditori, pensati per il web
Professionisti, imprenditori, organizzazioni: se la qualità e il valore dei tuoi servizi e dei tuoi prodotti è ciò che ti distingue, Informavideo è ciò che fa per te. Informa con un video breve, efficace, interessante.